4a BIENNALE LIBRO D'ARTISTA


Manifesto mostra Felix Ziz

Artisti invitati dalla Prersidenza:

Primarosa Cesarini Sforza, H.H.Lim, Lamberto Pignotti.


Artisti invitati dai Curatori:

Claudio Adami, Giovanni Albanese, Paolo Angelosanto, Andrea Aquilanti, Alessandro Cannistrà, Stefania Corrias, Vittorio Corsini, Filippo di Sambuy, Giancarla Frare, Luca Guatelli,Francesco Impellizzeri, Felice Levini,teodosio Magnoni, Fabio Mauri, Rita Mele, Fabio Melosu, Riccardo Monachesi, Elisa Montessori, Piero mottola, Giacinto occhionero, Marina Paris, Gloria Pastore, Gisella Pietrosanti, Enrico Pulsoni, Cloti Ricciardi, Pasquale Santoro, Aldo Taranto, Adrian Tranquilli.



Artisti selezionati dalla Commissione Scientifica:

Nedda Bonini, Camilla Calì, Francesca Cataldi, Sergio Cena, Fabiola cenci, Paolo Chirco, Angela Corti, Nicoletta Cosentino, Umberto Cufrini, Filli Cusenza, Carla Della Beffa, Elisabetta Diamanti, Marina Dimopoulou, Maria Pia Fanna Roncoroni, AnnaMaria Fardelli, Vittorio Fava, Luc Fierens, Carrie Galbraith, Veronica Gambula, Rachel Béatrice Gasser, Delio Gennai, Salvatore Giunta, Alessio Larocchi, Francesco Lussu, Ruggero Maggi, Giuliano Mammoli, Gianbattista Morana, Barbara Novelli, Elisabeth Oberrauch, IL=TR, Sabrina Oppo, Giancarlo Pavanello, Guido Pecci, Gilla Peluso, Maria Vittoria Petronio, Antonio Picardi, Lydia Predominato, Giada Giulia Pucci, Francesco Puggioni, PunzoeTesta, rosella Restante, Angelo Ricciardi, Anna Romanello, Greta Schodl, Marilena Senia, Eugenia Serafini, Silvia Stucky, Naoya Takahara, Mario Teleri Biason, Manuela Virdis, William Xerra.

Biblioteca Comunale P. Malatesta
Cassino

15 Ottobre - 16 Novembre 2005



TEMPO DI BILANCI


Nell'ampio campo di ricerca legato alla sperimentazione sul Libro d'artista, la Biennale istituita nel 1996 dal Comune di Cassino, rappresenta ormai una realtà imprescindibile per quanti si occupano attivamente di arte contemporanea. La manifestazione è nata con l'intenzione di colmare un vuoto … ma l'assunto è stato fin da principio il desiderio di riallacciare i fili con la storia, recuperando i tessuti della cultura e della memoria, attraverso le suggestioni offerte dai differenti linguaggi dell'arte contemporanea, per rivitalizzare una tradizione che per secoli ha contraddistinto in maniera peculiare la città: la trasmissione del sapere attraverso la trascrizione, la diffusione e la conservazione degli antichi testi sacri e profani. …
A buon diritto Cassino oggi rappresenta un importante appuntamento per quanti si occupano del Libro d'Artista in Italia e all'estero, offrendo agli artisti un'opportunità di confrontarsi dialetticamente, per lasciare emergere gli elementi di raccordo e di frattura, che caratterizzano i linguaggi e le ricerche individuali. …
Accanto ai libri d'artista strettamente intesi, in cui un tersto poetico si fonde alle immagini create appositamentedall'artista, sono stati proposti anche libri-oggetto, realizzati in esemplari unici, o talvolta in multipli limitati, non necessariamente su suppoerrto cartaceo ma utilizzando anche altri materiali: terracotta, metallo, stoffa, plastica, legno, vetro … per veicolare messaggi diversi rispetto a quelli tradizionalmente legati alle parole.
Tersa Pollidori e Loredana Rea


LIBROLIBERATUTTI


Il titolo non è semplicemente o soltanto un gioco di parole, ma un'intenzione e sopratutto ancora un proposito, augurale e giocoso. … Che il libro liberi, è dato acquisito. Che apra la mente, porti altrove, acuisca la vista, fortifichi il pensiero, induca nuovi sentimenti e sentire è fuor di dubbio. I libri letti hanno persino mutato molte esistenze, oppure le hanno semplicemente indirizzate… I libri hanno quindi, per non pochi versi, svolto il ruolo di chiave segreta della porta d'accesso al mondo e conseguentemente ad un grado più “libero” della conoscenza di noi stessi. … l'arte è il suo contro altare “muto”. … L'arte anch'essa è un maestro e guida: senza “voce” rende visibili con tanti, infiniti occhi “visioni” ed immagini dei mondi possibili, impossibili, prevedibili, sognati, auspicati o anche odiati. …
Oggetto d'arte in assoluto, il libro d'artista pur modificando la natura del suo progenitore preserva al suo interno la vita, l'anima, il corpo e l'energia del libro e, seguendo i molteplici, vari linguaggi dell'arte, lo trasfigura in nuovi asseti, nuove libertà, nuovi piaceri, in tutta una nuova vita.

Barbara Tosi e Mario de Candia


Liberamente tratto dal catologo della mostra.